La scelta di un nome azzeccato per la propria attività commerciale è certamente una grande sfida da parte di chi vuole iniziare una nuova azienda (o rifondarne un’altra). Ancora più ardua la sfida se quest’ultima si vuole affacciare in un mercato globale che diventa a sua volta una vetrina internazionale.

Il caso Spusu, operatore mobile arrivo sul mercato Austriaco, ed oggi in procinto di debuttare nel nostro Paese può essere uno spunto interessante…

Spusu in dialetto bergamasco può essere tradotto come puzzone o persona che puzza.

Capite bene che scegliere un nome aziendale oggi non solo deve tenere conto delle varie lingue ed idiomi in cui andrà a confrontarsi, ma anche nei relativi dialetti!

La scelta del nome e dunque sempre d più un difficile lavoro di chi si occupa di copyright e di marketing, con la facilità di essere aiutati dal web per la ricerca di sinonimi ma che a quanto pare non sembra bastare.

Una non facile soluzione per cui oggi molto spesso vengono usati nomi storpiati con consonanti doppie, vocali messe un po’ ovunque e rifacimenti di vecchi nomi già usati.

Un guazzabuglio di nomi inventati per essere al sicuro da possibili fraintendimenti che però provoca allo stesso tempo un difficile riscontro nel utente finale.

Il dilemma è sempre di più lontano dall’essere risolto. E Spusu è qui a dimostrarcelo