Un Blackberry con Android dentro, schermo super e curvato con una tastiera a scorrimento unica. L’ho provato per 3 mesi!

La voglia di Blackberry è stata tanta ed il fatto di avere a bordo Android non mi ha fatto dubitare sul fatto di reperire nel mercato dell’usato questo smartphone di sicuro effetto per le originali scelte di form-factor adottate.

Diciamo subito che questo Blackberry Priv non ha nulla di eccezionale al suo interno con una versione Android bella da usare ma sicuramente non spettacolare. Ha integrate alcune belle soluzioni già viste in Blackberry OS ma che oggi appaiono si comode ma non cosi innovative, inoltre moltissime di queste sono disponibili anche per altri device non del produttore. Tra queste da citare il bel centro messaggi, chiamato Hub, vero fiore all’occhiello della casa, che integra tutti i nostri servizi e punto di forza ancora una volta la tastiera virtuale che ancora oggi tra le migliori sul mercato.

Nel creare questa tastiera software Blackberry ha voluto mettere tutta la sua esperienza ed il risultato è davvero ottimo. Consiglio di scaricare questa tastiera anche per il vostro device Android, qualsiasi marca sia. Cercatela sul Play Store

La versione Android integrata non è solo ottimizzata per il device ma è molto particolare perchè il suo kernel viene ricompilato aggiungendo funzionalità di sicurezza  messa in piedi dal produttore Canadese per garantire che il device possa essere più sicuro possibile agli attacchi esterni.

Display Curvo e Tastiera a Scorrimento

Tralasciamo la parte software le cose che naturalmente mi ha convinto a provare questo device sono state due: lo schermo e la tastiera a scorrimento.

Il display curvo e bellissimo, una soluzione che pochissimi device in commercio utilizzano. Offre qualità visiva perfetta ed il fatto di avere i bordi arrotondati offre una esperienza d’uso tutta particolare. Non sempre comoda ma di certo bella da vedere e condividere.

La stessa cosa con la tastiera a scorrimento che ben si amalgama con quella virtuale (di cui riprende la grafica tipica) e con tutte le funzionalità che solo blackberry sa mettere all’interno di una tastiera per smartphone.

Seppur ci siano le scorciatoie, seppur sfiorando i tasti questi ultimi diventano una sorta di trackpad, usaare una tastiera fisica in uno smartphone oggi è tanto inusuale che si fa fatica a tornare sui propri passi. Si è persa la mobilità delle dita di una volta, tanto che la maggior parte delle volte si finisce per non estrarla, se non per farla vedere ad amici e parenti. Quindi bella, ma poco funzionale.

Conclusione

In conclusione questo Blackberry è quel classico tipo di device che va comprato se si vuole sperimentare, se si vuole avere tra le mani qualcosa di diverso e per cui un pò di nostalgia di quel vecchio mondo ci prevale. Però, alla fine, si finisce per utilizzarlo alla “vecchia” maniera, ovvero con la tastiera virtuale.

Parlando di software blackberry non risulta molto agile a proporre aggiornamenti software proprio perchè vuole avere un controllo completo sui rilasci di Android e con le patch che devono essere sempre ottimizzate per la sicurezza. Risultato è avere uno smartphone non aggiornatissimo rispetto alla concorrenza. Poco male se si utilizza in ambito professionale

Scheda:

Pro:

  • Costruzione Ottima
  • Tastiera Virtuale e Fisica
  • Schermo Amoled di livello
  • App Blackberry

Contro:

  • Android non aggiornatissimo
  • Peso compessivo
  • Batteria

Voti:

  • Hardware: 6
  • Software: 6
  • Prezzo: 5
  • Voto Finale: 6

My Gallery: