Chi come me è avvezzo da sempre alla tecnologia e trova in questo tipo di prodotti una massima espressione di felicità nel loro acquisto, non può che essere sedotto da tutto quanto sta avvenendo con qualcosa che possiamo definire: Operazione Nostalgia.

È possibile suscitare nuovo interesse verso il passato in un mondo come quello tecnologico?

Visto il successo che stanno avendo le console che tanto abbiamo amato da piccoli e che oggi vengono riproposte in versione “mini” sembra proprio di sì.

Ecco allora un nuovo trend di nostalgia non solo videoludica ma in generale tecnologica e informatica andando ad intercettare non la mente ma il cuore, ancora una volta quello, anche dei più appassionati di tecnologia, di quelli che guardano al futuro e che non girano mai la testa. Ma forse i sentimenti sono un’altra cosa.

Il vintage si sa piace sempre e se non è quello vero, ma quello riproposto in chiave moderna, poco importa perché il nerd di turno è sempre pronto alla sua rivincita socio-personale.

Grazie alle versioni mini di Nes, Atari, Nintendo, Commodore 64 e quant’altro la voglia di tecnologia in salsa nostalgica è solo li che ci aspetta.