Se c’è ancora qualcuno di voi che nel 2018 non ha un profilo social quello che posso consigliare e di aprirsi un account su Facebook anzi no su Instagram.

Quello che può sembrare un lapsus freudiano in realtà lo è proprio. Cioè quello che voglio dire è che il social network di riferimento che possiamo dire per antonomasia fino ad oggi non può che essere stato Facebook. La situazione in questi primi mesi dell’anno vedono però un’inversione di tendenza non tanto dal numero di utenti che ancora rimangono abissalmente diversi tra i due Social ma per la curva di utilizzo che sembra indubbiamente tendere a favore di Instagram.

Come ben sappiamo entrambi i social network fanno parte della galassia guidata da Zuckerberg e quindi qualsiasi la vostra decisione possa essere sempre lì andiamo a parare.

Lasciando perdere cosa si cela dietro i due social network e chi in effetti muove le fila da dietro le quinte, quello che mi interessa sottolineare è il fatto per cui Facebook stia perdendo terreno. In particolare sembra proprio che gli utenti tendano sempre di più ad affidarsi a Social che possono condividere i contenuti in maniera sempre più rapida e veloce, e con la particolarità di non limitarsi ad una condivisione che venga visualizzata nella bacheca dei propri amici, ma che possa essere facilmente divulgata all’interno del network

Questa modalità di pubblicazione dei contenuti trova terreno fertile proprio Instagram basando la sua popolarità sul fatto di condividere fotografie, momenti e video attraverso gli hashtag prendendo in prestito quanto da sempre proposto da Twitter. Se quest’ultimo Social sembra proprio essere involuto in scelte non proprio azzeccate a livello di distribuzione dei contenuti creando confusione nell’utente, unitamente al fatto di essere sempre comunque legato a doppio filo ai messaggi di testo, la linearità di Instagram nel proporre le storie, le fotografie e le bacheche, che vanno oltre il testo, in un modo pulito e di facilissima consultazione diventa centrale nella scelta dell’utente.

È dunque il tempo di Instagram è sempre più Instagram

È qursta la scelta oggi per avere un social che possa essere il trampolino di lancio per le proprie ricerche ammorbidito dalle proprie preferenze e con la spiccata voglia di condividere e far condividere i contenuti non solo a ad amici ma soprattutto a chi coltiva gli stessi interessi.

La scelta di Zuckerberg e soci di integrale determinate funzionalità all’interno di Facebook sembra sempre di più la voglia di trainare gli utenti da un social network all’altro mantenendo sempre distinta la meccanica di base per cui vede Facebook il social perfetto per continuare a condividere i propri contenuti con il proprio bacino di amicizie, ed Instagram essere il compagno perfetto la socializzazione con il resto del mondo.

Scorrere i contenuti su Instagram è un’esperienza che va al di là di quella provata su Facebook per cui ciò che viene visto attraverso lo schermo del proprio smartphone non è necessariamente prodotto da una ristretta cerchia di conoscenze, ma è quanto propone il mondo di meglio in quel momento e dove l’algoritmo si ottimizza attraverso il proprio utilizzo personale, quello dell’utente.

Una manna dal cielo per chi lo utilizza: se ci pensiamo è come avere a disposizione una propria rivista che si ottimizza in tempo reale sugli interessi che si hanno proprio in quel momento.

E dunque logico pensare come Instagram sia oggi il mezzo preferito per navigare sul web scoprendo tendenze gusti e momenti andando a colmare quella sede di interesse che noi tutti abbiamo.

Il social network nato per condividere le proprie fotografie modificate con filtri particolari diventa oggi la vetrina di tutto quanto è immagine; con in piu le storie sempre disponibili creando in pratica delle web tv sempre accese muovendosi verso l’interesse dell’utente su ciò che sta facendo in quel momento qualcun’altro. Un Gossip sempre disponibile trasformato in una televisione sempre accesa che propone in tempo reale le condivisioni dei propri vip preferiti, dei Brand più famosi, degli amici e dei propri familiari.

Non avete Instagram? è questo il momento…volete lasciare Facebook? Non è questo il momento