In un live streaming dedicato Mark Zuckerberg ha affermato che l’e-commerce, soprattutto in periodi di pandemia come quello che stiamo vivendo, è un’arma importantissima a disposizione di tutti i piccoli esercenti, delle imprese di qualsiasi dimensione, di negozi e di ristoranti per continuare a vendere i propri prodotti e servizi.

“Se non puoi aprire fisicamente il tuo negozio o ristorante, puoi comunque prendere ordini online e spedirli alle persone”, ha affermato il CEO.

Una posizione molto chiara verso la possibilità del social network di entrare direttamente da protagonista nella possibilità di offrire un nuovo strumento a tutti coloro che vogliono vendere i propri servizi ed i propri prodotti stando all’interno del social network.

Se Marketplace è il negozio virtuale tra privati presente da tempo all’interno nel social, il nuovo Facebook Shops è negozio virtuale per le aziende con cui qualsiasi esercente può creare una propria vetrina online di articoli, e dove tutti gli utenti del social possono facilmente scorrere tra prodotti ed offerte.

Un chiaro riferimento a strumenti come Ebay, Amazon o Alibaba, giusto per citarne alcuni, con molte funzioni che già troviamo al loro interno, ma con in più la possibilità di filtrare i contenuti attraverso i comportamenti degli utenti già manifestati all’interno del social network.

Dalla Fan Page all’e-commerce Social

Facebook Shops può quindi rappresentare un nuovo strumento capace di diventare una facile vetrina in cui  molti titolari di negozi o aziende possono cominciare a vendere i propri prodotti e servizi online senza la necessità di spendere nulla per mettere in piedi il proprio e-commerce.

Una facilità di accesso che parte dalla propria Fan Page e che si lega alle nuove opportunità che oggi possono trovare terreno fertile grazie alla gratuita ed all’estrema facilità di integrazione che Facebook ha da tempo contraddistinto la propria offerta.

Un negozio online collegato ad un marketplace dedicato, con la facilità di creazione che può non solo sfruttare l’intelligenza artificiale per far vedere i prodotti solo agli utenti in target ma anche sfruttare tutte le potenzialità che l’universo Facebook mette a disposizione come per esempio la possibilità di chattare usando Messenger o WhatsApp oppure contattare direttamente i potenziali clienti tramite Instagram Direct.

Non solo Facebook ma anche Instagram Shops

Fino ad oggi si è parlato di Facebook ma già a partire da quest’estate verrà introdotto anche Instagram Shops, con le stesse opportunità di business del fratello maggiore.

Non solo perchè Instagram porta con sé nuovi scenari se pensiamo che in più su questo social  si possono avere nuove possibilità per chi crea un negozio al suo interno come per esempio contattare direttamente gli Influencers oppure sfruttare meglio l’uso di Hashtag, Tag, Video, Storie e tutto quanto già oggi usiamo al suo interno.

Un e-commerce in salsa social che fa felice tutti?

Di certo la soluzione messa in piedi dall’azienda di Paolo Alto può far felice in un colpo solo tutti i soggetti coinvolti:

  • Per Facebook questo nuovo strumento gratuito può diventare una gallina dalle uova d’oro grazie alla possibilità di, generare business attraverso servizi accessori come pubblicità, pagamenti integrati e visibilità per i singoli negozi.
  • Per gli utenti esso può essere un facile strumento per trovare i propri prodotti e servizi acquistandoli direttamente all’interno del social network.
  • Per gli esercenti Facebook Shops può essere lo strumento per portare online molti di coloro che non hanno mai voluto crearsi un proprio e-commerce, con la sicurezza di offrire i propri prodotti o servizi

La fine degli e-commerce tradizionali?

Facebook Shops è un nuovo magnifico strumento messo a disposizione dal social network che non deve essere inteso però come concorrente diretto con gli e-commerce tradizionali, ma anzi può essere esso stesso un sistema per accompagnare gli imprenditori piccoli e grandi a decidere di sperimentare la vendita online.

Una possibilità senza investimenti di alcun genere che può convincere al passo anche i più scettici diventando cosi un volano per spingere allo spostamento su siti di e-commerce costituiti da soluzioni più complete, strutturate ed autonome  in maniera più autonoma e strutturata verso soluzioni autonome.

Il servizio Facebook Shops, assieme a Instagram Shops, sarà disponibile da questa estate a partire dagli Stati Uniti, per poi allargarsi al resto del mondo. 

PS: Nell’attesa avete già fatto un giro sul profilo Shop di Instagram?