A chi di voi sta pensando di aprire un e-commerce non posso oggi fare a meno di far pensare a come il mondo dei social sia sempre di più targettizzato verso soluzioni che possano essere un corretto viatico verso la conversione di acquisto.

Se L’e-commerce  cresce deve crescere anche il livello di coinvolgimento degli utenti verso il business della vendita online.

Intercetto lo svago e ti propongo la soluzione fatta di prodotto

Il passaggio dalla vendita alla consapevolezza non solo del brand ma anche del singolo prodotto non può che passare attraverso attente campagne Social che possano essere un modo per intercettare i consumatori nel momento migliore della loro giornata, ovvero durante lo svago o il cazzeggio, giusto per capirci.

Propaorre i propri prodotti sui Social andando a creare un piacere di acquisto prima ancora che  sia scaturita la vera volontà è una tattica talmente funzionale da diventare un modo diretto di vendita. Una metodologia che tra le altre cose trova la sua forza nella capacità innata dei social di profilare l’utente nei suoi percorsi interni ed esterni.

Un e-commerce non è un negozio nel deserto

Un e-commerce oggi non può essere un negozio isolato nel deserto. E non basta Google a fungere da navigatore per farlo trovare in mezzo al nulla, o peggio in mezzo al tutto.

Questo non deve essere un luogo di acquisto e vendita in senso stretto, ma piuttosto deve essere un collante attraverso il quale i prodotti vengono veicolati anche in altre piattaforme, in marketplace, in comparatori e, non di meno, all’interno dei Social Networks. È la creazione di queste continue connessioni con il mondo esterno che crea un legame tra chi offre e chi cerca.

Oggi si parla di Social Commerce


È proprio per quanto detto sopra che i social networks si stanno muovendo velocemente per offrire possibilità dirette di ricerca e acquisto con propri marketplace integrati.

Creare la possibilità all’interno della piattaforma di aprire un negozio a tutti gli effetti è una opportunità data tutti coloro che vogliono vendere online.

Attirare gli utenti all’interno del proprio mondo senza uscire dalla piattaforma è da sempre il mantra per ogni sito che si rispetti, ed offrire possibilità di acquisto di prodotti o servizi da parte degli utenti è un po’ come chiudere il cerchio.

Il forte connubio tra chi gestisce un e-commerce e la possibilità che quest’ultimo si interfacci sempre di più con il mondo dei social, sia direttamente che indirettamente, sembra essere il prossimo futuro già scritto della vendita online.

Pianificare l’apertura di un negozio online vul dire quindi aprire una vetrina distribuita su varie piattaforma per sfruttare al meglio il proprio e-commerce non solo come strumento di vendita ma come collante tra brand, prodotto e utente.