Doveva essere l’assistente vocale alternativo di Microsoft ed invece non ha mai veramente “sfondato”.

Cortana torna cosi ad essere esclusiva di Windows ma con un chiaro sospetto che l’assistente sia sempre di più destinato a sparire del tutto.

Mutuato dal nome dell’assistente virtuale nel videogioco Halo, Cortana ha sempre fatto bella presenza in Windows 10 senza però ricevere i piaceri degli utenti.

A complicare il suo futuro non c’è solo la rimozione dell’assistente dai device di casa Apple e da tutti i dispositivi Android, ma anche il continuo ridimensionamento all’interno di Windows 10: a partire dalla sua presenza all’interno della barra delle applicazioni

Ciò che sta succedendo a Cortana non è però da considerarsi come un fallimento che riguarda solo Microsoft  se pensiamo che anche altri sistemi come per esempio Siri di Apple non se la stia passando.

In generale si sta capendo come il mondo degli assistenti vocali sia molto complicato e come Alexa e Google stiano in qualche modo facendo terra bruciata attorno a loro.

La situazione cannibalesca in corso mette in evidenza la difficoltà di sviluppo dell’intelligenza artificiale rapportata alla tecnologia disponibile che oggi sembra essere a completo appannaggio di pochi players.

e voi che ne pensate?