Quale periodo migliore per offrire ai propri utenti una funzionalità che fino ad oggi era limitata a 4.

WhatsApp con l’ultimo aggiornamento ha deciso infatti di espandere il limite delle videochiamate a 8 utenti in contemporanea: In pratica ora quando si effettua una chat video, alla stessa chiamata possono partecipare fino a otto utenti. Comodo!

Ma perché questa scelta proprio ora?

WhatsApp ci ha abituato da sempre ad essere molto lenta nel rilascio di aggiornamenti importanti ma quest’ultimo sembra essere stato velocizzato più del normale. La ragione come si può intuire starebbe proprio nel fatto di rispondere alle tante richieste degli utenti di tutto il mondo che a causa dell’isolamento legato alla pandemia del coronavirus sono costretti a rimanere a casa e contattare gli amici, colleghi e parenti tramite le applicazioni di videochat.

Dall’altra parte, ragionando in termini di Marketing, questa mossa repentina di Facebook va letta naturalmente come tentativo di offrire al mondo una piattaforma veloce, funzionale e soprattutto super-distribuita.

Un treno che proprio oggi Zuckerberg e soci non si possono permettersi di perdere. Non sfruttare l’innegabile vantaggio di avere una platea di installazioni della propria App cosi vasta può diventare potenzialmente un danno enorme.

Usare invece questo sicuro trampolino di lancio del suo utilizzo per far scoprire funzionalità, come la videochat, che per molti utenti oggi rimane pressoché sconosciuta, è un sicuro modo per tenere stretta la base utenti che rischia altrimenti di rivolgere lo sguardo verso altre soluzioni. (vedasi Skype)

WhatsApp ha tutte le armi a suo vantaggio per diventare l’applicazione di riferimento anche per le videochiamate e non solo per chattare via testo. La sua semplicità d’uso,  la sua distribuzione negli smartphone di tutto il mondo ed il fatto che per gli utenti meno avvezzi alla tecnologia continuino ad usare quest’ultima come mezzo di comunicazione sono le armi viventi da non sottovalutare.