In questa fase di accelerato cambiamento tecnologico e politico a livello internazionale, la trasformazione digitale della nostra società assume una dimensione strategica come mai in precedenza. Non solo l’integrazione pervasiva del digitale nel settore privato e nelle pubbliche amministrazioni è chiave per mantenere alta la competitività internazionale, ma è anche un elemento essenziale per abilitare la transizione verde ed un nuovo modello di cittadinanza attiva nell’epoca digitale. Tuttavia, l’ecosistema digitale italiano è in ritardo rispetto ai leader internazionali, così come l’adozione delle nuove tecnologie digitali in tutti i comparti economici del Paese: delineare le strategie per sbloccare l’intero potenziale del digitale in Italia diventa un imperativo per assicurare una crescita sostenibile per il rilancio post-pandemico dell’Italia.

È questo l’obiettivo che si è posto lo Studio “Next Generation DigITALY: come promuovere l’integrazione e lo sviluppo di un ecosistema digitale per accelerare l’innovazione e la crescita del Paese”, elaborato da The European House – Ambrosetti in collaborazione con Microsoft Italia presentato oggi, nell’ambito del Forum di The European House – Ambrosetti, in una conferenza stampa cui hanno preso parte anche Silvia Candiani (Amministratore Delegato di Microsoft Italia) e l’Advisor scientifico dell’iniziativa Alec Ross (Distinguished Adjunct Professor, Bologna Business School; Board Partner, Amplo; già Senior Advisor for Innovation, US Secretary of State).

La ricerca, realizzata da The European House – Ambrosetti, si è posta l’obiettivo di definire una strategia-Paese legata allo sviluppo di industria digitale italiana e all’integrazione di queste nuove tecnologie in tutti i settori.

Uno studio tutto da leggere

Potete leggere ed approfondire questo interessante argomento spiegato nello studio dedicato appena presentato a Cernobbio a questo indirizzo