La fiera della tecnologia d’eccellenza, ovvero il CES di Las Vegas, ci ha portato in dote una visione chiara e limpida: automotive è il nuovo paradigma.

Assenti molte delle grandi Big Tech il futuro che sembra dipingersi è quanto più vicino a qualcosa che sembrava già morto e sepolto: l’automobile.

Se la mobilità legata allo spostarsi con un proprio mezzo meccanico sembrava essere una convinzione radicata solo a vecchi stereotipi il futuro sembra invece dieci altro.

Dimenticate città piene di soli Segway, di monopattini o di soli mezzi pubblici perché l’auto ha ancora intenzione di rimanere la protagonista.

La chiave di svolta è naturalmente verso in futuro elettrico e sostenibile (ancora da dimostrare) e soprattutto Smart!

Il CES 2022 appare oggi più vicino ad una fiera dell’automobile da fare invidia a Ginevra rispetto ad uno show dove lo schermo da far stare nel palmo della mano non ha più l’effetto wow!

Se Tesla ha introdotto il concetto per cui essa non è una automobile ma uno stile di vita che si concretizza con un mezzo da usare fuori e dentro l’abitacolo, molte case automobilistiche sono oggi proiettate verso questa filosofia.

L’automobile intelligente è il nuovo smartphone?

Ecco perché l’automotive è tutto quanto ci ruota attorno sta creando una rivoluzione pari a quella che lo smartphone ha fatto rispetto non solo al telefono ma allo stile si vita dì tutti noi.

L’automobile elettrica ed intelligente è oggi al centro degli interessi delle grandi aziende di bigtech tanto quanto lo è per le case automobilistiche: È il riferimento tecnologico

Lo Smart legato all’automobile piace molto ed è proprio il CES la fiera dì riferimento.