L’account Twitter di Donald Trump, @realDonaldTrump è stato disattivato per 11 minuti. Non un errore e neppure un fatto si Policy, ma per la volontà di un dipendente di Twitter (ormai Ex).

Quella che può sembrare una notizia a prima vista drammatica se pensiamo che il presidente americano utilizza il popolare Social Network per i sui comunicati di propaganda, alla fine si è dimostrata in qualche modo divertente, soprattutto perché al centro di tutto c’è la figura di Donald Trump, già oggetto di burle e prese in giro di comici e quant’altro.

Quanto successo invece mi pone in essere una domanda molto semplice ovvero quanto controllo abbiamo veramente dei nostri profili Social?

La verità è che ci affidiamo continuamente in scrittura e lettura a questi mezzi di comunicazione senza però pensare che qualsiasi cosa letta, scritta o pubblicata è comunque oggetto di un possibile intervento umano.

E se la faccenda del presidente americano umanamente disattivato non riguardasse solo lo spegnimento temporaneo del provilo twitter di Teump ma piuttosto di un comunicato falso? Che succederebbe?

È uno dei grandi temi della comunicazione Social di oggi che però non riguarda solo profili di alto valore ma anche interessi che possono essere quelli più vicino ai nostri, alle persone normali, a tutti. 

Se un presidente americano può sempre smentire la notizia grazie un comunicato stampa e magari evitare una terza guerra mondiale per due tweet sbagliati, diversa cosa è quello che può succedere nella realtà delle cose di tutti i giorni in cui qualcosa di pubblicato sui social è dato per veritiero al 100% con una possibilità di smentita praticamente pari a zero.

Se da parte di scrive non c’è coscienza del potere di quanto detto sui social e su come questo può essere manovrato anche dall’esterno, per chi legge la situazione è ancora più disarmante sapendo benissimo che tutti gli utenti che accedono alle piattaforme Social non si pongono mai problemi di sorta sia per quanto riguarda la veridicità della notizia e sia per quanto riguarda il fatto che ciò che è stato scritto sia stato veramente pronunciato dalla persona che poi è l’account ufficiale.

Detto ciò è importante constatare come mondo Social non sia solo strumento di comunicazione tra due persone ma anche un oggetto in mano non solo ad aziende private ma ad altri esseri umani che in qualsiasi modo possono interagire magari non a fin di bene.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn