Lo streaming dei videogame è tra noi

Ho avuto la possibilità di provare Google Stadia sfruttando i 3 mesi gratis messi a disposizione dalla società di Mountain View per provare il servizio di streaming dei videogiochi.

E ve lo dico subito seppur i giochi messi a disposizione sono stati pochi la sensazione è una: figata pazzesca!

Ma perchè? Ma come?

Vorrei partire dal fatto di farvi pensare come sia possibile giocare senza avere a disposizione una console, un device potente o un computer di ultima generazione.

Nulla di tutto questo è necessario perchè per giocare con Google Stadia vi serve solo il browser Chrome ed una connessione veloce sul web (basta una ADSL). Niente hardware complesso e neppure un joypad perchè potete addirittura utilizzare la tastiera del vostro computer.

Quindi, riassumendo, per giocare a Stadia vi serve solo attivare l’abbonamento mensile, scegliere uno dei giochi dati a disposizione e cominciare subito a giocare. In pratica con il vostro Pc dell’ante-guerra, dell’ufficio (che non viene aggiornato da 10 anni) o quel portatile che non accendete da anni, con tutto questo potete giocare. Veramente… per farlo dovete solo avere una connessione adeguata.

Ma come funziona Stadia?

Google e tutta la sua esperienza di essere online si vede tutta nell’utilizzo della piattaforma. Lag pochi ed allo stesso tempo un sistema che si adegua alla grafica alla connessione (ed hai suoi cali di velocità).

Nel suo utilizzo e nello streaming continuo la sensazione è la stessa che si prova a guardare un video su YouTube in cui, se ci pensate bene, sussistono dei momenti in cui il filmato cala di qualità, peggiora, ma non finisce mai il flusso: Stadia è tutto questo, una continuità nel gioco, con pochi rallentamenti, a patto naturalmente di non pretendere di avere la stessa identica grafica che abbiamo su un gioco per desktop.

E’ proprio questo il compromesso richiesto ovvero quello poter giocare senza nessuna spesa hardware a patto di mettere sotto il tappeto quella polvere provocata da una qualità video che ovviamente non raggiunge l’elevata qualità di un gioco che lavora offline. 

Ne vale la pena? Si!

Se siete utenti appassionati di giochi sicuramente avete già avuto modo di provarlo, almeno per curiosità, e per lo stesso motivo avete probabilmente in mente lo standard che piattaforme come Xbox Live, Playstation Now, o l’ottimo Steam vi mette a disposizione. Ma qui stiamo parlando di una cosa diversa perchè se questi servizi appena citati hanno comunque la necessità di avere un “hardware” dedicato, in questo caso, nulla è richiesto. 

Vi collegate, usate il vostro browser, e giocate. Subito!

Se vogliamo proprio trovare il difetto è proprio il collegamento web che non garantisce un continuativo di qualità perchè se è pur vero che i server Google girano a pieno regime, in Italia non è la stessa cosa per la connessione.

E l’abbonamento? Se siete un casual gamer risparmiare sull’hardware vuol dire pagarsi questo abbonamento per mesi e mesi. Mi sembra abbastanza… io ho usato il mio Surface ed è stato abbastanza!

Scheda:

Pro:

  • Non ha bisogno di Hardware
  • Risposta in tempo reale
  • Streaming adattivo al meglio

Contro:

  • Pochi titoli (per ora)
  • Funzioni aggiuntive non ai livelli dei concorrenti

Voti:

  • Prezzo: 8 (in linea con i concorrenti)
  • Voto Finale: 8

My Gallery: