Facebook Pay è il sistema di pagamento messo in piedi dall’omonimo social network che ha intenzione di diventare lo strumento di pagamento migliore all’interno dello stesso Facebook, Messenger, Instagram e WhatsApp.

Dopo un annuncio relegato in secondo piano rispetto al principale progetto su cui la società di Zuckerberg aveva puntato i propri sforzi ovvero Lybra, questo pagamento digitale nasce per essere meno universale ma più pratico, essendo di fatto un sistema di scambio denaro all’interno dei servizi di Facebook.

Ma ad oggi quale è la situazione?

L’avvio a rilento ingolfato proprio dalla cattiva pubblicità giunta di riflesso dal progetto Lybra non sembra però fermare il suo cammino. Ad Oggi, infatti, Facebook Pay è cominciato ad apparire su Messenger negli Stati Uniti come strumento diretto di scambio di denaro tra amici e questo ci fa conferma di un flusso comunque iniziato.

Una situazione che ci induce a pensare che sia solo questione di tempo il poter cominciare a vedere il servizio attivo anche verso gli altri servizi della società e soprattuto per altri Paesi del mondo.

Il percorso per un arrivo anche in Italia sembra tracciato anche se, al momento, non sussistono tempi certi che ci diano informazioni sul suo debutto ufficiale.

Ma quale vantaggio ad usare Facebook Pay?

Immaginiamo questa moneta virtuale non come semplice deposito di denaro ma come strumento di pagamento veloce e diretto tra gli utenti. Nessuna carta di credito e nessuna carta di debito da comunicare per i pagamenti tra gli utenti nella piattaforma e nessun rischio finale. Aggiungiamo la velocità della transazione e la semplicità di utilizzo.

Una killer application che potrebbe diventare un utile strumento per espandere non solo i contatti ma anche il commercio elettronico. Possibilità di pagamento all’interno della piattaforma per acquisti fatti direttamente nei social oppure per prenotazioni effettuate nei servizi di messaggistica (per esempio)

Ma andiamo anche oltre perché lo stesso servizio lo possiamo immaginare anche come strumento di pagamento che potrebbe essere adottato in futuro anche da siti esterni, similmente a quando proposto da Paypal o Amazon.

Un nuovo e prossimo sistema di pagamento digitale?

Vantaggi e caratteristiche che ci fanno pensare come sia prossima una rivoluzione degli scambi, dei pagamenti e di conseguenza del commercio non solo all’interno dei servizi della società Facebook che oggi sono concretamente quelli più utilizzati al mondo, ma anche sul Web.

È tempo di lasciare la carta di credito nel portafoglio?

Forse è ancora presto per dirlo ma certamente è tempo già di pensare come il pagamento elettronico più usato è rivoluzionario al mondo, cioè la carta di credito e debito, sembra probabilmente destinata a diventare più vecchia del preventivato.

È possibile pensare alla possibilità che gli utenti passino direttamente dai pagamenti in contanti a quelli di valute/borsellini online come Facebook Pay?

Amazon ci sta provando con il ricarica in cassa, Facebook potrebbe essere il prossimo attore, protagonista.