Una novità importante è da poco approdata su Twitter ed è la possibilità di trasmettere in diretta streaming contenuti video.

Con questa mossa il popolare social network vuole implementare tutta l’esperienza che ha maturato in questi anni su periscope, l’altro popolare social di proprietà dedicato alle trasmissioni televisive in diretta, cosi da aumentare ancora una volta l’interesse e forse fondere in un unico soggetto le due piattaforme.

A fare da testa di ponte a questa nuova funzionalità è il popolare torneo di tennis in corso di svolgimento in questi giorni a Londra ovvero Wimbledon. Collegandosi su Twitter e cercando l’account  Wimbledon è possibile infatti guardare streaming video le partite più importanti in corso di svolgimento; per la verità i filmati messi a disposizione non sono propriamente in diretta ma sono delle repliche in continua rotazione. Si può immaginare che questa limitazione sia legata a questioni più propriamente di natura licenziataria piuttosto che tecnologica. Questo fatto non toglie nulla a quanto proposto in termini di futuro della piattaforma che rappresenta un passo in avanti legato all’inclusione di  diretta streaming all’interno di Twitter. Una funzione che può aprire scenari interessanti legati al popolare social network sempre di piu rivolto verso la multimedialità e la flessibilità.

Una mossa questa di Jack Dorsey, CEO di Twitter, con il chiaro intento di implementare novità che riguardano il mondo dellintrattenimento non solo con l’intento di offrire nuovi contenuti per gli utenti ma anche per dare una piattaforma reale di distribuzione contenuti e quindi per attrarre sempre piu investimenti.

Considerando i tempi ed i modi é facile pensare che in questo caso utilizzare eventi sportivi di fama internazionale come Wimbledon possa  essere una mossa di marketing per attrarre popolarita in poco tempo ricalcando quanto già proposto da tempo da broadcaster più propriamente consueti come quelli televisivi che spesso utilizzano eventi di sport di fama mondiale per introdurre tecnologie di trasmissione nuove. In questo caso la tecnologia è legata alla trasmissione video attraverso il web usando la piattaforma Twitter e la popolarità del torneo di tennis numero uno al mondo.

Ora la domanda é sempre la stessa ovvero è necessario snaturare proprietà e funzioni di una piattaforma ben xonsolidata e legata ai suoi 140 caratteri per continuare a mantenere il soggetto sano e prospero? La risposta non può che essere un punto di domanda tutto da scoprire.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn