Popular on Pinterest

Tra i social network più famosi ed utilizzati al mondo c’è naturalmente Pinterest. Per chi non lo conoscesse bene, o non ne avesse mai sentito parlare, posso dire che questo strumento sociale si basa sull’idea della bacheca dove appiccicare virtualmente immagini, idee e attività di proprio interesse.

Attraverso il social network, utilizzando la propria bacheca virtuale, è possibile condividere tutte quelle cose belle ed interessanti che vengono non solo reperite all’interno del sito (re-pin) ma anche, e soprattutto, dall’esterno, ovvero dal web. Con Pinterest la propria sete di curiosità legata a persone o luoghi si esalta naturalmente assieme alla possibilità di creare propri spazi di interesse da gestire all’interno di una propria raccolta, o meglio, messa a disposizione di tutti per essere consultata, vista e piaciuta.

Le boards come detto sono l’essenza stessa del social network che fin dall’inizio ha potuto godere di una particolare qualità dei contenuti spingendo tutta la comunità a mettere a disposizione solo cose belle e speciali. Una selezione accurata che ha trasformato quello che può sembrare un semplice raccoglitore di contenuti in una vera vetrina virtuale da usare e soprattutto sfruttare.

PINTEREST UN SOCIAL NETWORK DELLE DONNE PER LE DONNE

A differenza di altri social network gli utenti che frequentano Pinterest non lo fanno per la semplice voglia di condividere stati d’animo o condividere esperienza ma si affidano ai Pin per leggere, informarsi, conoscere nuove idee e sperimentare argomenti legati agli interessi. Un luogo da scorrere come una rivista dove il meglio viene sempre messo in primo piano e dove chi ama la qualità dei contenuti può appagarsi di immagini e filmati.

Per questa sua particolare attenzione alla bellezza ed alla qualità, per i contenuti che spaziano soprattutto nel mondo fashion della moda, passando dal il lusso e senza mai tralasciare l’arte culinaria in tutte le sue espressioni, gli utenti sono composti all’80% da donne (per il 50% con figli) che non si limitano a guardare ma anche ad interagire attraverso l’inserimento di nuovi contenuti (pin) ed il re-pin di quelli già presenti. Una crescita costante che ha portato non solo a migliorare i contenuti ma a far diventare il social network più appetibile con una crescita di preferenze che si esprime anche in visite in continua crescita, da tutto il mondo.

PINTEREST PER LE AZIENDE UNA SCELTA NECESSARA E FONDAMENTALE

A livello aziendale Pinterest è una grandissima opportunità non solo pubblicitaria ma di rafforzamento del brand. La qualità costante dei contenuti unita alla presenza di un pubblico femminile attivo può essere sfruttato per offrire i propri prodotti spingendo sul lato più intrigante e di qualità.

Entrare in Pinterest con il proprio brand per una qualsiasi azienda è oggi importante e necessario, per una azienda che ha come target il mondo femminile, che parla di moda, di fashion, di arredamento e di cucina è fondamentale. Non farlo vuol dire farsi sfuggire una opportunità pubblicitaria non solo legata singolarmente ai propri prodotti ma anche all’idea stessa ed alla filosofia aziendale che solo attraverso l’integrazione di idee e progetti legati al brand può trovare terreno fertile per ampliare la propria offerta.

Aprirsi a Pinterest per una azienda è infine importante anche a livello di vendite sul proprio sito web di e-commerce perché il social network si propone da sempre non solo come vetrina ma anche come mezzo di avvicinamento alla spesa. Le statistiche ci dicono che l’utente medio traghettato dal social network spende molto di più di quello che arriva da una semplice ricerca commerciale sul web o da un contatto diretto.

Usare Pinterest al meglio vuol anche dire preparare post interessanti da condividere attraverso i Pin dove il fine ovviamente non deve essere quello della vendita in senso stretto ma della socializzazione. Agire su foto ed interessi per creare accostamenti ed idee così da trasformare semplici immagini pubblicitarie in soluzioni ai bisogni per stuzzicare la fantasia di chi leggere, ovunque e dovunque.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn