Dopo diversi mesi di onorata carriera il mio amato Xiaomi Mi4 ha cominciato ad impazzire a livello di tasti capacitivi. Non un problema del device ma, per la verità, il fatto che questo mi è caduto per terra.

Ad oggi le funzioni dei tasti sono praticamente assenti e l’unico rimedio rimasto per poter utilizzare ancora lo smartphone è quello di attivare i tasti virtuali (softkeys) ovvero i tasti a schermo presenti di default all’interno di Android.

Ho proceduto con pieno successo alla loro attivazione, senza passare da applicazioni dedicate, ma in maniera nativa. Oggi  voglio condividere i passaggi che ho effettuato, seguendo questa guida.

Naturalmente è una procedura da effettuarsi con permessi di root attivi e con la piena consapevolezza del danno che potrebbe arrecare al device.

Ecco i passaggi:

  1. Scaricare se non lo avete già fatto il software: Root Browser (Playstore link) andando ad impostare i permessi di root tramite l’applicazione Sicurezza (nel menu Permessi > Consenti permessi di Root)
  2. Aprite Root Explorer e navigate nella cartella browser/explorer, poi aprite il file build.prop (usate pure l’editor di testo incluso in root explorer)
  3. All’interno del file appena aperto aggiungete alla fine del file questa stringa: qemu.hw.mainkeys=0
  4. Sempre con Root Explorer navigate nella cartella system/user/keylayout, poi aprite il file atmel-maxtouch.kl (sempre con l’editor preferito o incluso)
  5. All’interno del file appena aperto cercate le stringhe: Key 139, Key 102, Key 158 e davanti ad ognuna di essa aggiungete davanti # quindi avrete: #Key 139, #Key 102, #Key 158
  6. Dopo aver salvato tutti i file modificati, riavviate il telefono ed il gioco è fatto.

Ecco il risultato:

Screenshot_2016-01-09-10-19-09_com.miui.home

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn