image

La crescita del mercato degli smartphone non solo è continua ma anche forte,  decisa,  inarrestabile, almeno per il momento.

A guidare le classifiche ci sono le solite Samsung ed Apple seguite da tutte le nuove aziende emergenti cinesi che piano piano stanno guadagnando terreno nei confronti dei competitor noti fino a questo momento dal grande pubblico.

Il vento dell’est é raccolto a vele spiegate da Huawei in così forte crescita diventare il terzo produttore al mondo di smartphone,  seguita da Lenovo e Xiaomi. 

Nei prime 5 posti non figurano quindi aziende come LG,  Motorola,  HTC,  Sony e tantomeno Nokia ,ora diventata Microsoft, che si ritaglia una piccola fetta di mercato con il proprio Windows Phone. (Un mercato tra l’altro dominato da Android per l’85%)

È tempo per i consumatori di capire che le così dette cinesate non solo una realtà in aumento ma una consolidata presenza che nel tempo non può che crescere non solo nei numeri ma,  soprattutto, nella qualità dei prodotti.

Se Huawei da tempo si é affacciata nei nostri mercati altre come Xiaomi stanno aspettando,  almeno ufficialmente, il momento giusto.  Il periodo nel settore é florido e lo sarà ancora per i prossimi anni, affacciarsi da appassionati su nuovi prodotti sconosciuti al grande pubblico non é più solo un avventura ma un obbligo per capire dove è come si sta muovendo la tecnologia.

Gli esempi ci sono, le aziende anche,  ed i grandi gruppi come Huawei, Lenovo ed oggi Xiaomi sono lì a dimostrartelo.

Ecco le cifre di Gartner a confermare quanto detto:

image

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn