Google Mobile Smartphone

Una ricerca di mercato ci offre uno spaccato delle ricerche effettuate sul web e ci mostra un trend di crescita del mobile importante tanto da superare quello desktop

La crescita costante ed ininterrotta dei dispositivi mobili che permettono l’accesso al web porta come conseguenza una indubbia crescita dell’utilizzo degli strumenti ottimizzati per essere utilizzati all’interno degli schermi touch. In questa chiave di lettura è logico e conseguente come il mondo delle ricerche effettuate da dispositivi mobili possano anche superare quelle effettuate tramite tradizionale PC o desktop.

Il sorpasso è praticamente globale con dati registrati nei 10 mercati mondiali più importanti a livello di connessione al web e distribuzione dei device, e conseguente livellamento di tutti gli altri nei mesi a seguire

Se è vero che la ricerca portata avanti direttamente da Google ha una ufficialità grazie alle dichiarazioni di Jerry Dischler durante l’AdWords Event è anche importante sottolineare quale tipologia di ricerche vengono effettuate da mobile rispetto al PC.

Le ricerche da mobile tendenzialmente offrono determinate tipologie di risultati che differiscono da quelle effettuate da PC con conseguente diversità nell’applicazione dei parametri di advertising e marketing

Quando vengono create nuove campagne dedicate a servizi e prodotti sappiamo che è bene verificare sempre il tipo di pubblico a cui si rivolge la tipologia di inserzione e la serie di parole chiave utilizzate. A queste però è bene prestare molta attenzione anche alla tipologia di device che potrebbe essere utilizzato per accedere al web

Prestando molta attenzione anche al probabile device per cui l’inserzione verrà visualizzata non solo si otterranno migliori performance ma avremo la possibilità di trasformare al meglio quanto visualizzato in una azione concreta dell’utente.

Se il mobile aumenta assieme all’utilizzo di tablet e smartphone è bene verificare le tipologie di marketing da applicare agli annunci ed alle campagne avendo ben presente a chi ci si rivolge e con cosa il proprio sito verrà visualizzato.

OTTIMIZZARE LE CAMPAGNE A LIVELLO DI DEVICE ANCHE A SECONDA DEL TARGET DI RIFERIMENTO

Pensiamo per esempio ad aziende che hanno a che fare con vendite B2B ovvero rivolte soprattutto ad altre aziende, in questo caso la bilancia dovrà in ogni caso pendere a favore del desktop considerando il fatto che la maggiore probabilità di una ricerca d’affari effettuata in ufficio tramite PC sia superiore a quella effettuata a livello mobile.

Contrariamente una ricerca a livello locale per una ricerca di un negozio o di una pizzeria dovrà sempre tener conto dell’alta probabilità che l’annuncio verrà visualizzato all’interno di uno smartphone o tablet. Di conseguenza l’obbligo di ottimizzare parole, richiami ed azioni per questi device è più che obbligatorio.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn