Seguendo il classico schema che tutte le web company adottano un ormai da tempo,non solo nella Silicon Valley, ma anche nelle più nostrane italianità, dopo un periodo di prova di servizi e divulgazione degli stessi agli utenti in un periodo in cui questa manifestazione di interesse comincia a crescere nel tempo, ecco arrivare il punto in cui si deve in ogni caso batter cassa

Instagram stories, il servizio introdotto dal social network, che permette di creare storie personali raccogliendo video fotografie degli i propri eventi personali oggi è diventata anche una piattaforma con cui distribuire contenuti pubblicitari

Arrivato alla soglia di 150 milioni di utenti che lo utilizzano regolarmente e con ai nastri di partenza oltre 30 grandi compagnie ecco dunque arrivare la pubblicità.

La novità insita nel nuovo servizio pubblicitario legato alle storie di Instagram è quella della possibilità da parte degli utenti di scavalcare completamente questa pubblicità. Una funzionalità che probabilmente è stata introdotta dai vertici di facebook per far digerire meglio la novità, ma che presto crediamo sia destinata a cambiare allineandosi a quanto già succede proprio l’interno di Facebook non che all’interno di altre piattaforme di video come la regina YouTube.

Il dubbio ora rimane sempre lo stesso: riusciranno le aziende che investono in pubblicità emotiva legata al servizio a suscitare tanto interesse, che possa essere gradevole alla visione degli utenti, piacevole agli occhi, evitando così di essere scavalca ti con un click?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn