È innegabile come il mondo mobile oggi stia sempre di più prendendo piede da parte degli utenti nell’utilizzo del web.
Analizzando numeri e statistiche si può facilmente verificare come sia nell’ambito business che nell’ambito consumo e ricerche effettuate da parte degli utenti su google e su gli altri motori di ricerca siano oggi praticamente allo stesso livello sia da mobile che da desktop.

Una situazione di fatto si diventa sempre più consolidata è che già da tempo Google ha messo come punto fermo nella sua indicizzazione dei siti web. Se oggi è ormai un dato di fatto che tutti i siti web ottimizzati per essere visualizzati su smartphone o tablet siano indicizzati meglio di quelli tradizionali oggi questa situazione non sembra più bastare.

Dalle parti di Google hanno pensato di spingersi oltre a questo concetto elaborando un’idea che porterà al motore di ricerca non solo di premiare siti web a caratteri mobili ma di generare due distinti motori che possono soddisfare le ricerche sia da chi ricerca tramite Desktop e soprattutto da chi ricerca da smartphone.

A breve quindi non solo vedremo il debutto di un motore parallelo a quello tradizionale ovvero quello che  google utilizza per indicizzare i siti, ma assisteremo al fatto che questo nuovo motore di ricerca sia messo in primo piano da Google diventando di fatto quello principale.

Una rivoluzione in atto che obbligatoriamente deve essere presa in considerazione da tutti coloro che sviluppano siti web e si occupano di sviluppo di soluzioni di visibilità su internet

Preparare una strategia di comunicazione che preveda il mondo mobile come predominante già da tempo è obbligatorio nel mondo consumer, da oggi lo diventa ancheda oggi lo diventa anche nel business to business

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn