Quando si parla di Facebook non possiamo certamente evitare di parlare di numeri, e di numeri importanti.

Come già detto del titolo ad oggi sono quasi due miliardi di utenti che ogni mese utilizzano Facebook. Nella precisione sono 1,86 miliardi di persone che si collegano mensilmente al social network con un utilizzo di 1,23 miliardi a base giornaliera, ovvero di coloro che si collegano almeno una volta al giorno. Di questi 1,15 miliardi lo fa utilizzando un device mobile.

È chiaro quindi che quasi un abitante su tre della terra utilizza Facebook nel mese

Numeri impressionanti se rapportati alla totalità del bacino di popolazione disponibile nel mondo ed ancora di più importanti se ragioniamo sul fatto che per accedere a Facebook è necessario crearsi il proprio nome utente.

Facebook è un social network non è un semplice sito internet o motore di ricerca per cui noi possiamo aprire il nostro browser ed entrare direttamente senza dichiarare nulla di noi stessi (vedi Google)

Su facebook sappiamo benissimo che per entrare è necessario creare il proprio profilo e per questo motivo è necessaria  una volontà da parte dell’utente. Una volontà che risiede nell’obbligo di compilare campi e informare il social della propria esistenza. Un vantaggio enorme in termini di dati archiviati che rende Facebook ancora di più importante dei suoi numeri, anche se stratosferici.

Ricordo ancora anni in cui lasciare il proprio nome veeo su internet sembrava quasi blasfemia.

Oggi anche grazie a Google questo concetto è sdoganato e a quanto pare gli utenti si dimostrano ora pronti a fornire tutte le informazioni necessarie di loro stessi, senza piu preoccuparsi che il proprio nome cognome o i propri riferimenti circolino sul web.

Informazioni legate al social ma con una base così ampia di utilizzo che fa diventare il dato informazione di tutti

L’egemonia di Facebook non solo è oggi un fatto che riguarda il social network o chi lo frequenta ma è una tendenza di comportamento della popolazione mondiale che sempre più spesso ricercano all’interno di questi servizi la possibilità di espandere non solo le proprie conoscenze ma di informare tutti anche di loro stessi:

In qualche modo essere su facebook vuol dire esistere nel 2017. non essere parte di esso forse vuol dire sempre di più non essere parte di questo mondo.

Che ci piaccia o no questa si chiama egemonia!

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn