sitemap

Periodicamente Google rilascia diverse novità che riguardano le linee guida che i Webmaster dovrebbero tenere per ottimizzare il proprio sito web e di conseguenza migliorare l’indicizzazione dei loro siti su Google.

Tra i diversi argomeni trattati cè la famosa SiteMap, ovvero l’alberatura corrispondente alle pagine web che compongono il sito e che in qualche modo devono essere comunicate a Google.

Fino ad oggi l’ottimizzazione del proprio sito, anche in ottica SEO, è sempre stata quella di implementare un file in versione XML da inserire normalmente nella directory principale del proprio sito web cosi da aiutare gli spider di Google all’indicizzazione delle varie parti del sito web.

Con un ottica sempre rivolta all’utente ed all’usabilità le nuove linee guida suggeriscono oggi di aggiungere al proprio sito web non solo il famoso file XML (Sitemap.xml) ma anche una vera e propria pagina web in formato HTML che non solo può essere “vista” dai sistemi automatici del motore di ricerca ma anche navigata dagli utenti.

Una soluzione che ancora una volta ci suggerisce come la composizione delle pagine web sia sempre di più a misura di utente e meno di macchina con sezioni user friendly e soprattutto parti del sito che possono essere viste e usate da persone, con qualunque device.

Se non lo avete ancora fatto vi conviene oggi pensare ad implementare un menu, una alberatura o almeno una pagina dedicata alla mappa del sito web all’interno del vostro prossimo lavoro.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn